Come viaggiare ed essere alla moda nel 2019

Booking.com

Viaggiare e seguire le mode del momento? Non è certo difficile, considerando che ci sono tantissime linee guida che potrebbe essere il caso di seguire, e valutato che, in fin dei conti, i trend dei viaggi nel 2019 sembrano essere molto simili a quelli che abbiamo già avuto modo di assaporare nel corso del 2018 recentemente conclusosi. Ma quali sono?

A nostro giudizio, un trend da seguire è quello che unisce il piacere puro del viaggio con la possibilità  di apprendere qualcosa. Oltre la metà dei viaggiatori globali concorda sul fatto che viaggiare ha insegnato loro preziose abilità ed esperienze di vita, e questo nel 2019 dovrebbe proseguire e svilupparsi, accontentando così il desiderio delle persone di imparare qualcosa di nuovo (si pensi al volontariato e alle vacanze basate sulle competenze tecniche).

viaggiare ed essere alla modaIn altri termini, come peraltro ci rammenta il sito internet gnoccatravels.com, che di divertimento e piacere in viaggio se ne intende, gli spostamenti del 2019 che hanno uno scopo diventeranno sempre più popolari, tanto che una recente ricerca ci ha svelato che il 68% dei viaggiatori globali ritiene di partecipare a scambi culturali per imparare una nuova abilità, mentre il 54% vuole pianificare un viaggio di volontariato e il 52% vuole partecipare a tirocini internazionali.

Un’altra tendenza sarà probabilmente quella della ricerca di esperienze autentiche. Viaggiare per poter provare delle esperienze uniche è stata una delle principali tendenze di viaggio del 2018, ma nel 2019, ci dice il sito internet Booking.com, andremo ancora oltre.

Quasi due terzi dei viaggiatori (il 60 per cento) conferisce un valore superiore alle esperienze rispetto ai beni materiali: il che significa che il 2019 vedrà i viaggiatori fare i bagagli per poter fruire di molte esperienze diverse e autentiche, che possano magari riguardare il cibo, lo shopping, e così via. Nel 2019, due quinti dei viaggiatori (42%) hanno in programma di visitare una destinazione che li faccia sentire di nuovo bambini.

Infine, spicca una tendenza su tutte: la ricerca di viaggi sostenibili. Secondo WRAP, la quantità di rifiuti plastici generati annualmente nel Regno Unito è stimata in quasi 5 milioni di tonnellate, e non sorprende – dunque – che l’ambiente sarà un argomento di conversazione particolarmente ricorrente nel 2019. Booking.com prevede che i viaggiatori, e soprattutto quelli più giovani, cercheranno esperienze sostenibili nelle loro scelte di destinazione per il nuovo anno, mentre gli albergatori cercheranno di ridurre l’uso della plastica e di aumentare le loro credenziali sostenibili.

L’86% dei viaggiatori di tutto il mondo ha dichiarato alla compagnia turistica che sarebbe disposto a dedicare un po’ di tempo ad attività che compensano l’impatto ambientale del loro soggiorno, e oltre il 37% disposto a liberare plastica e rifiuti da una spiaggia o da altre attrazioni turistiche.

Insomma, come risulta evidente da quanto sopra, riteniamo che le linee di tendenza turistiche del 2019 guardino alle esperienze, all’immaterialità piuttosto che al consumo materiale, e al rispetto dell’ambiente. Elementi che, forse, ci permettono di scattare una fotografia di un turismo più evoluto e sostenibile.

Booking.com

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Su questo sito web utilizziamo strumenti di terze parti che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo computer. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull'utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma tu hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un'esperienza migliore. Privacy & Cookie